Bonus 600 euro, i primi commenti dal nostro territorio

Ieri l’INPS aveva informato sul proprio portale di avere avviato le procedure di pagamento delle indennità di 600 euro previste dal decreto-legge 18/2020 (Cura Italia). Un sms o una email dell’INPS comunicherà agli interessati l’accredito della somma sul conto corrente bancario o l’ufficio postale indicati all’atto della domanda e questa mattina sono arrivati i primi accrediti. Ecco alcuni commenti raccolti dalla nostra redazione. “I 600€ sono arrivati, pochi? tanti? sono arrivati e le chiacchiere stanno a zero. Lo stato non è assistenzialismo“. E’ questo il commento di Francesco Comes, monopolitano, che proprio questa mattina ha ricevuto il bonus di 600 euro. “Per quanto riguarda i braccianti – ci dice Francesco Pisiscchio coordinatore Cisl per Monopoli – posso dirvi che gli accrediti stanno arrivando e, in questo caso, posso dirvi che abbiamo il polso preciso della situazione e quindi quante sono state le domande e quanti gli accrediti che l’INPS sta effettuando“. Un po’ più fumosa appare la situazione dei lavoratori stagionali: “le domande sono state molte e fatta per tutti, ma qui a differenza dei braccianti – puntualizza Pisicchio – non abbiamo il termometro preciso della situazione“. “Posso dire comunque – e conclude- che il personale dell’INPS è stato celere e tempestivo, in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo, più non si poteva fare e qualsiasi tipo di critica, in questo momento, non ha alcuna utilità“. Notizie  positive ci vengono fornite anche da Cecilia Matera della Cgil: “ho ricevuto diverse telefonate a seguito invio bonus covid19 – ci dice – che mi hanno confermato l’accredito di 600 euro. Stanno arrivando agli aventi diritto“. Analoghe informazioni ci fornisce Pietro Palmisano Pietro dell’ACAI ENAS di Monopooli “stanno arrivando riscontri positivi da oggi”  e il commercialista Massimiliano Ricci che opera a Villa Castelli in provincia di Brindisi: “al momento alcuni hanno già ricevuto oggi dall’inps, ma si parla anche di altre date ovvero 18 e 20“. Buone notizie anche dal mondo delle guide turistiche che sul gruppo Federagit di Bari stanno confermando l’accredito del bonus. Una boccata d’ossigeno per delle economie pesantemente colpite dall’emergenza covid -19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: