Ripartiranno le visite allo Jaja, prima tamponi per tutti

Le prestazioni saltate in questi due mesi di stop al Pta (Presidio territoriale di assistenza) Florenzo Jaja di Conversano, sono circa 3mila e andranno recuperate in questo modo: la Asl richiama i pazienti per chiedere conferma della richiesta e poi rifissare l’esame o la visita. Ne dà notizia il capo dipartimento salute della Regione Puglia Vito Montanaro. Per esaurire prima possibile le liste d’attesa, le Tac e le Risonanze verranno effettuate per tutto il giorno fino a sera inoltrata. Un dubbio però assale gli utenti: allo Jaja arriverà il personale medico e di laboratorio necessario, non da oggi, per far funzionare a tempo pieno la Radiodiagnostica di nuova generazione e tutte le altre attività del Pta? Tuttavia nessuno può ancora presentarsi in ospedale fino a quando non ci sarà un via libera. Inoltre, i pazienti prima di accedere agli ambulatori dovranno essere sottoposti a tampone e attendere l’esito per poi verificare se potranno sottoporsi a visita o dovranno essere ricoverati o posti in quarantena per contagio da Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: