Monopoli, flash mob per Musica d’Attracco, dov’è Annese?

I Giovani non ci stanno a perdere Musica d’Attracco e faranno sentire la propria voce con un flash mob in programma il 22 Luglio in piazza Xx settembre alle 19.30 a Monopoli. L’invito a partecipare ad artisti, musicisti, teatranti, amanti degli spettacoli, per uno spettacolo mai visto prima.

Che cos’è Musica d’Attracco e perché ci interessa? Così inizia la presentazione all’evento che prosegue: Musica d’Attracco veniva inaugurato 7 anni fa come Laboratorio Urbano all’interno del percorso regionale di Bollenti Spiriti. Concluso il progetto iniziale, l’Amministrazione Comunale lo ha rimesso a bando con un ritardo di circa un anno: le condizioni per partecipare erano economicamente impossibili. Nonostante da più parti si sia chiesto di modificare il bando, e numerose siano state le interrogazioni in Consiglio Comunale, i criteri non sono mai cambiati. Abbiamo aspettato, desiderato e vissuto – seppur poco – uno spazio in cui poter costruire iniziative, incontrarci, esprimere la nostra creatività e dare alle nostre idee una giusta voce. Smantellare Musica d’Attracco equivale all’ennesima occasione persa e noi non lasceremo che ce ne siano delle altre. Vogliamo avere voce in capitolo e vogliamo avere spazio, quindi ce lo prenderemo.

Monopoli ha bisogno di un presidio dei vigili del fuoco?
Assolutamente sì! Sia la stessa Amministrazione, che alcune realtà locali, hanno da tempo individuato delle strutture adatte in luoghi utili: le ex casermette e le fogge. Attrezzare Musica d’Attracco come presidio dei Vigili del Fuoco anche per soli tre anni è costoso. Il tetto è da rifare, le mura da ristrutturare, e sono ingenti le opere di adeguamento necessarie alle strutture. Il passaggio è stretto, il piazzale non regge il peso dei mezzi pesanti. Via Procaccia è poi una via a percorribilità lenta, in estate ulteriormente intasata dalle lunghe file dei turisti e dei bagnanti. Raggiungere le contrade e il resto della città è difficile, farlo in tempo breve è una vera impresa. Quindi, perché farlo proprio lì?

E quindi, cosa vogliamo?
Vogliamo contenitori fruibili e attrezzati in cui poterci incontrare e dare forma alle nostre passioni. Vogliamo suonare, recitare, discutere, riunirci tra noi e dare uno spazio alle varie associazioni cittadine. Vogliamo presentare progetti, vederli nascere e diventare una risorsa per Monopoli. Vogliamo passare del tempo insieme all’insegna della socialità. I nostri non sono capricci, abbiamo tantissime proposte sulla città e per questa ragione vogliamo essere ascoltati dall’Amministrazione da cui pretendiamo impegno e assunzione di responsabilità con confronti trasparenti e costanti.

FATECI SPAZIO O CALA IL SIPARIO!

Si conclude così il messaggio dei giovani; Giovani, che è giusto precisarlo, nonostante la loro presa di posizione, non sono stati degni, fino ad oggi, di un incontro con il Primo Cittadino Angelo Annese o con qualche rappresentante, rimasti convinti e fermi sulle proprie posizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: