Polignano, Torres “strade sempre più ridotte come un colabrodo”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del vice segretario Onofrio Torres di Forza Italia sulle condizioni delle strade di Polignano.

Le strade di Polignano ridotte sempre più come un colabrodo. Degli esempi lampanti sono appunto via Mazzini e via Chiantera, strade soggette a un traffico intenso e che presentato buche, toppe fatte male e avvallamenti al manto stradale. Anche via Vito Cosimo Basile presenta degli avvallamenti, nonostante l’asfalto sia stato da poco rifatto. Da sempre attento e sensibile a questa tematica, il vice segretario Onofrio Torres torna sulla questione: “Le strade di Polignano sono messe davvero molto male e la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente con le piogge di questo periodo. Come sosteniamo da tempo le strade della città hanno bisogno di più prevenzione e manutenzione. E’ inconcepibile ritrovarsi perennemente con strade dissestate e piene di buche, che rappresentano un rischio e un pericolo per la viabilità non sono delle macchine, ma anche dei pedoni”.
Ma la colpa, secondo Onofrio Torres di Forza Italia, non si può attribuire sempre alle condizioni metereologiche. “Si tratta di un problema che esiste da sempre – spiega Onofrio Torres – le buche vengono rattoppate sempre alla meno peggio, ma senza mai affrontare di petto la situazione. Riteniamo che la causa di questo problema che persiste da anni è anche da trovare nella mancanza di manutenzione programmata. Si va avanti con riparazioni urgenti, con le classiche toppe e con lavori al ribasso sotto pagati. Basta un temporale e l’asfalto si frantuma e forma crateri pericolosissimi per tutti, tanto che spesso in tanti sollevano dubbi sul materiale utilizzato. Le riparazioni spesso durano poco, e su una strada appena asfaltata continuano a riaffiorare buche e avvallamenti. Basta guardare le condizioni di via Mazzini, via Chinatera e via vito Cosimo Basile, dove questi fenomeni purtroppo sono sempre presenti. Noi chiediamo più manutenzione e sollecitiamo l’amministrazione a intervenire nel più breve tempo possibile con una manutenzione che sia costante e programmata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: