Covid, contagi a Polignano ma dati sconosciuti

Aumentano i nuovi casi di covid in tutta Italia ma diminuiscono le vittime. Il virologo Fabrizio Pregliasco ha dichiarato che la campagna vaccinale procede a ritmo spedito, ma una quarta ondata di Coronavirus in Italia sarà inevitabile. “Siamo nella fase crescente, – ha dichiarato infatti il virologo Pregliasco – La vaccinazione sta evitando le forme più gravi, il 99% dei decessi riguarda soggetti non vaccinati o vaccinati con singola dose. Avendo riaperto più tardi siamo un po’ indietro rispetto alla Gran Bretagna e altri Paesi europei, ma lo scenario che vedremo sarà il medesimo. Stiamo già vedendo crescere l’occupazione dei posti letto nei reparti e nelle terapie intensive, però abbiamo l’evidenza anche in Italia dell’efficacia della vaccinazione nell’evitare soprattutto le forme più gravi. Il 99% dei decessi da febbraio ad oggi sono di soggetti non vaccinati o vaccinati con una singola dose. Il vaccino non copre completamente dall’infezione, solo nell’88% garantisce di evitare l’infezione, che comunque nei vaccinati decorre in maniera sostanzialmente asintomatica”.

Anche in Puglia aumentano i nuovi casi di Covid 19, a fronte di una crescita dei test. Negli ultimi giorni c’è stato un solo decesso, in provincia di Foggia. Mentre calano i ricoveri, molto lenta appare l’ascesa dei guariti e pertanto gli attuali positivi tornano sopra i 1.900.

A Polignano, stando a quanto dichiarato dal sindaco nel bollettino del 20 luglio, i positivi sono 13. “Come ho avuto modo di dire in più occasioni, il sindaco ha il dovere di informaci con maggiore frequenza e puntualità – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Noi al Centro – perché la popolazione ha diritto di esser messa al corrente su ogni reale sviluppo del contagio, esattamente come fanno gli altri sindaci, non solo del sud est barese. L’ultimo aggiornamento risale al 20 luglio, circa a dieci giorni fa. In questo lasso di tempo è molto probabile che i numeri siano cambiati. Mentre gli altri sindaci informano la cittadinanza con puntualità e costanza, noi continuiamo ad assistere ad un aggiornamento sporadico. Come è possibile che gli altri sindaci hanno informazioni continue, mentre il nostro sindaco no? Non vorremmo che Vitto fosse più interessato ad informare la cittadinanza della visita di Chiara Ferragni che dell’aumento dei contagi a Polignano. Chiediamo a Vitto, per l’ennesima volta di essere più presente e di informare con puntualità i cittadini di Polignano. A distanza di dieci giorni non è seguito più nessun altro aggiornamento e questo silenzio appare incomprensibile e inaccettabile. Non sono l’unico a pensarlo, ma tantissimi concittadini condividono con me l’esigenza di essere informati costantemente sull’evoluzione dei contagi a Polignano. Sembra quasi che Vitto non sia consapevole di essere il sindaco della nostra città. Il nostro sindaco è anche presidente dell’Anci Puglia e ha tutti gli strumenti per chiedere aggiornamenti quotidiani. Gli altri sindaci, come ad esempio quello di Mola e Monopoli, sono molto presenti e attenti in queste comunicazioni. Inoltre, visto l’andamento della situazione, non ci resta che ricordare a Vitto il suo impegno per far avviare il progetto Polignano Covid Free, che era stato annunciato con toni trionfalistici come sempre dal nostro primo cittadino”.

Intanto, il consigliere Pellegrini torna a chiedere maggiori controlli contro gli assembramenti. “Ai nostri concittadini attualmente positivi manifestiamo la nostra solidarietà, augurandogli una pronta guarigione. In ogni caso, invito tutti a non abbassare la guardia perché da più parti viene confermata l’ipotesi di un aumento dei contagi, così come sta accadendo anche in altri paesi europei. Invito anche tutti a vaccinarsi perché il vaccino al momento è l’unico strumento che abbiamo, oltre all’osservazione di tutte le misure di distanziamento sociale. Inoltre, mi auguro che l’Amministrazione, fino ad oggi assente in materia di controlli sul distanziamento sociale, possa tornare ad esercitare una funzione di controllo sul territorio polignanese: non possiamo più assistere a scene di assembramenti, dove le persone sono senza mascherina e non rispettano le distanze. – conclude Pellegrini – Invito il sindaco, in quanto massima autorità responsabile della salute dei cittadini, a impegnarsi attivamente e a contrastare tutti gli assembramenti con maggiori controlli”.
(FOTO DI REPERTORIO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: