Raffiche di vento, danni sulla SS16 e nel Sud Est

Il vento forte che sta soffiando in queste ore su tutta la Puglia non ha risparmiato il Sud Est Barese, causando non pochi danni. Da Monopoli cinque chiamate ai vigili del fuoco per i danni procurati agli stabilimenti balneari, ad alcune attività ristorative e a due cantieri. Due le impalcature pericolanti a Conversano. Danni anche nel capoluogo: in via Bovio è volata una tettoia, creando numerosi danni, per fortuna senza feriti. Ma non solo: in via Caldarola, in via Bissolati e sulla Statale 16 in direzione Torre a Mare e Mola di Bari sono caduti vari alberi; in via Imperatore Traiano la bufera ha divelto manufatti in plexiglass, mentre in via Abbrescia un pannello caduto per il vento ha staccato un cavo dell’illuminazione pubblica. Secondo le previsioni meteorologiche il vento dovrebbe soffiare ancora fino a questa sera. Non hanno lasciato il porto di Bari due traghetti diretti in Albania a causa del forte vento. Alberi e pergolati divelti anche in via Michele Mirenghi, via Brigata Regina e sul lungomare Vittorio Veneto. In prossimità del mare, nella zona di Pane e Pomodoro, sono cadute alcune plafoniere dell’illuminazione pubblica. Sono intervenuti i vigili del fuoco.
NEVE SUL GARGANO – È ricomparsa la neve in provincia di Foggia, con un brusco calo delle temperature: un leggero manto bianco ha ricoperto questa mattina le cime più alte del Gargano, tra Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis. Il sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, ha disposto la chiusura delle scuole, del cimitero e degli impianti sportivi per la giornata di oggi. Il maltempo non ha comunque impedito ad un camminatore, Pietro, che proviene dalla Repubblica Ceca, di arrivare in mattinata a San Giovanni Rotondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: