Disabili al mare: Monopoli non pervenuta …… Turismo e solidarietà non sono di casa

L’importo, di 20 mila euro avrebbe permesso facilitazioni per tutti i disabili, ma al Comune di Monopoli non sembra aver destato interesse. Andare al mare è sempre un problema per tutti i disabili affetti da difficoltà motorie: molte spiagge italiane e pugliesi non accolgono adeguatamente gli ospiti, costringendo a far rinunciare a molte persone in carrozzina di poter godere dei benefici del sole e del mare.  La regione Puglia, per questo motivo, aveva messo a disposizione 20 mila euro affinché i comuni interessati avessero provveduto a fornire delle spiagge libere a misura di disabile, vale a dure in grado di ospitare anche gli utenti affetti da difficoltà motorie.

Ischitella, Peschici, Vico del Gargano e Zapponeta, Margherita di Savoia e Bisceglie, Molfetta, Melendugno, Nardò, Racale, Taviano, Ugento e Alliste nel Salento e Maruggio, sono i comuni vincitori del finanziamento. A questa lista potrebbe aggiungersi in seconda istanza il Comune di Castellaneta, in provincia di Taranto. Il bando, chiuso lo scorso 10 dicembre, richiedeva al comune di individuare una spiaggia libera in cui fosse possibile avere un parcheggio riservato, agevolazioni all’ingresso in spiaggia, servizi igienici e spogliatoi accessibili per chiunque, docce esterne con maniglione al quale potersi aggrappare e, cosa più importante, una pavimentazione idonea al raggiungimento senza difficoltà della battigia. Il Comune di Monopoli, in tutto ciò, non ha ritenuto opportuno di partecipare, di pensare a un turismo accessibile, Monopoli che in passato aveva anche individuato in zona Pantano una spiaggia per disabili, costruendo anche una tristissima struttura in legno oggi abbandonata. Al Comune di Monopoli, evidentemente e nonostante ben due assessori preposti, di solidarietà e turismo accessibile non interessa.

 

Cosimo Lamanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: