MONOPOLI Multe al photored, il giudice rigetta i ricorsi di 5 automobilisti

Il Comune di Monopoli vince in appello i ricorsi per accesso nella Ztl (zona a traffico limitato): sarebbe possibile la contestazione differita dei Vigili urbani e la foto su fondo nero permetterebbe l’individuazione del trasgressore. Questo l’esito, in appello, dei 5 i ricorsi avverso le sanzioni per accesso in ZTL che alcuni cittadini proposero nel 2016 e in primo grado furono accolti dal Giudice di Pace di Monopoli. , che nell’udienza di venerdì 28 novembre scorso si è conclusa con la vittoria del Comune dinanzi al Tribunale Monocratico di Bari. Ne dà notizia, in una nota,  il comandante della Polizia Locale Michele Cassano. Il giudice del Tribunale di Bari ha accolto le tesi del Comune, difeso dall’avvocato Francesco Guidone, condannando i 5 residenti al pagamento del doppio della sanzione contestata per accesso non autorizzato nella  Ztl del centro storico. Nel 2016, tra marzo e maggio, 60 cittadini presentarono ricorso furono presentati al Giudice di Pace di Monopoli, sostenendo la “non attendibilità della prova fornita dal Comune (una foto in cui era chiara la targa e oscurato il contesto dei luoghi in quanto non necessario, così come prevede una disposizione del Garante della Privacy) e sulla necessità di accertare gli accessi irregolari col dispositivo elettronico e la compresenza al varco dell’agente di polizia municipale. Il Giudice Togato, nelle cinque sentenze depositate il 28/11/2018, ha completamente rigettato queste tesi e dato ragione al Comune di Monopoli, chiarendo che “ … l’apparecchiatura … poteva funzionare senza la presenza di un agente e con contestazione differita essendo tali modalità di funzionamento e contestazione espressamente consentite dall’art 201 c. 1 bis lett. g e c. 1 ter del Codice della Strada ”. Il Giudice ha chiarito, inoltre, che, in ossequio a quanto stabilito dalla Corte Costituzionale (sentenza 113/15), il dispositivo, essendo un documentatore fotografico, non necessità di taratura e che è “ …invece onore della parte dimostrare eventuali mal funzionamenti”. Contenzioso chiuso? Presto per dirlo: i cittadini potrebbero proporre ulteriore ricorso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: